Squadra Antimafia 3 – Palermo oggi

Sono passati otto mesi dalla morte di Ivan Di Meo e dalla fuga della boss mafiosa Rosy Abate da Palermo, ma Claudia Mares, capo della squadra Duomo, sta continuando a darle la caccia. Finalmente le sue ricerche danno qualche frutto. In uno specchio di mare antistante Palermo, Claudia Mares ha scoperto il relitto inabissato di una carretta del mare che contiene alcuni fusti di liquidi tossici e il cadavere di un mafioso. Era l’ultimo uomo rimasto fedele a Rosy e, attraverso le tracce che l’uomo ha lasciato, Claudia scopre dove si nasconde la mafiosa: nella villa di Bogotà di Vincent Truebla, insospettabile re del narcotraffico sudamericano. Rosy, dopo la fuga, è diventata infatti l’amante di Vincent e ha anche dato alla luce un bimbo, Leonardo. Ma mentre Claudia, coadiuvata dal nuovo vicecapo della sua squadra Domenico Calcaterra e dal Giudice Antonucci si muove con una squadra della Dea per catturarla, Rosy fugge con suo figlio, riuscendo a tornare a Palermo, in grande segreto. Aiutata da un vecchio amico del padre, il Puparo, Rosy mette in piedi una nuova famiglia, con un gruppo di fuoco comandato dallo spietato Vito Portanova, leader di un gruppo di camorristi “perdenti” nella guerra contro i Casalesi. Rosy ha un nuovo obiettivo in mente: diventare la regina incontrastata dello smaltimento illegale dei rifiuti, un business che frutta miliardi di euro alla mafia. E per fare questo dovrà eliminare le famiglie avversarie e avvalersi dell’aiuto di una vecchia conoscenza, l’ex agente dei servizi segreti deviati, Filippo de Silva, al momento rinchiuso in un carcere di massima sicurezza, ma pericoloso come non mai e che ha in mente un piano mostruoso per favorire l’ascesa di Rosy. A Claudia e alla sua squadra composta da Fiamma Rigosi, Luca Serino e Sandro Pietrangeli, nonché dal nuovo arrivato Calcaterra, il compito di fermarli.

TAODUE

Via Pompeo Magno 1 00192 Roma
Tel. 06.322.1813/2016 - Fax 06.321.7042
P.IVA e C.F. 08747881004
Email taodue@taodue.it