Squadra Mobile

http://www.taodue.it/files/2015/04/squadra-mobile-grande.jpg
  • Titolo originale:
    SQUADRA MOBILE
  • Anno: 2015
  • Regia: Alexis Sweet
  • Cast: Giorgio Tirabassi, Daniele Liotti, Antonio Catania, Valeria Bilello, Marco Rossetti, Serena Rossi
Squadra Mobile nasce dall’idea di voler raccontare la vita quotidiana e a volte impossibile della polizia nella Capitale. Un lavoro che coinvolge h24, che non permette di avere tempo libero per la famiglia, per la vita privata o altro… eppure un lavoro a cui i nostri poliziotti sono devoti e per il quale sono disposti a sacrificare tutto… I casi che si trovano ad affrontare sono molto variegati, dalla grande inchiesta sul traffico di droga all’amico commerciante sottoposto a racket, dalle donne vittime di violenza ai casi di bullismo nelle scuole. Insomma tutto quello che può accadere in una metropoli viene raccontato nel corso della serie. Per fare questo si è scelto anche un punto di vista particolare, noto e caro al pubblico italiano: il protagonista della nostra serie infatti si chiama Roberto Ardenzi (interpretato ovviamente da Giorgio Tirabassi), l’ex commissario del famoso Decimo Tuscolano di Distretto di Polizia. Lo ritroviamo diversi anni dopo, con sua figlia Mauretta ormai studentessa universitaria, una vita privata pressoché distrutta ma ancora innamorato della sua città e soprattutto della sua professione. Accanto a lui, una nuovissima squadra di poliziotti. Da Isabella, giovane e bella ispettrice, specializzata nei reati di stalking a Sandro, il collega più d’esperienza, con una vita passata sulle strade di Roma e di cui porta ancora i segni; al più immaturo Giacomo, alle prese con la gestione del suo lavoro e di una famiglia sulle spalle, a Valeria e Roberta giovani poliziotte sempre sul pezzo, pronte a sacrificare tutto per il loro lavoro; fino a Riccardo e Marcello, le due reclute inesperte ma desiderose di imparare. Attraverso le loro vicende e i loro sguardi, viene raccontato non solo il complesso lavoro del poliziotto in una città come Roma, ma anche le vicende personali, gli amori, gli sbagli e le delusioni dei nostri personaggi. Il tutto è narrato con un ritmo serrato che alterna appunto lavoro e vita privata, emergenze e feste di compleanno cercando di restituire la frenesia della vita di un poliziotto nel 2015.